fbpx

Dopo aver illustrato la guida su come fotografare il tramonto (puoi leggerla a questo link), in questo articolo scopriremo invece come catturare con la fotocamera un altro momento della giornata che spesso offre una magia particolare e dei colori unici: l'alba.
Come abbiamo fatto per il tramonto, anche qui illustreremo in dettaglio tutti i passi necessari per fotografare al meglio il sorgere del sole, con indicazioni precise su alcuni aspetti come le location e l'orario ideali, l’attrezzatura da utilizzare e l'impostazione della fotocamera.

Abbiamo il piacere di ospitare sul nostro blog Samuele Ripani, giovane fotografo di ritratti e all'attivo già diverse pubblicazioni su riviste specialistiche.
In questo articolo Samuele ci racconta il suo percorso e la sua attività e ci fornirà consigli utili su un'aspetto importante per chi fa ritrattistica: la scelta del luogo dove tenere uno shooting.

Se sei appassionato di fotografia sarei quasi sicuramente un frequentatore abituale di mostre fotografiche, magari portandoti dietro la tua fidata reflex con l'intenzione di fare qualche foto. Nella maggior parte delle esposizioni infatti è consentito fare fotografie senza alcun limite, diversamente dai musei e da mostre d'arte in cui spesso non è consentito o molto limitato l'uso di fotocamere.
Se decidi di portarti la fotocamera ad una mostra non fare come fanno quasi tutti: cadere nella banalità di fotografare… le immagini esposte. In tantissimi fanno questo tipo di scatto direi quasi inutile, dal momento che se si vuole avere le foto esposte come “ricordo” c’è quasi sempre la possibilità di acquistare il catalogo ufficiale della mostra (senza contare che in internet si trovano facilmente, a meno che chi espone è un fotografo sconosciuto).
Come fai ogni volta che hai in mano la tua reflex, anche in questo caso cerca di essere originale e creativo.
In questo articolo vogliamo suggerirti alcune idee di scatto che puoi realizzare visitando una mostra fotografica.

Ogni fotografo, che si tratti di un esperto professionista o che abbia appena approcciato a questo mondo, possiede solitamente un suo genere preferito. Se anche tu sei un appassionato di scatti e tra i vari stili prediligi quello paesaggistico, in questa guida vedremo insieme l'attrezzatura fotografica di cui hai bisogno, le impostazioni da favorire, i trucchetti per valorizzare le foto, nonché i luoghi più indicati affinché i tuoi scatti siano degne di nota.

Catturare con la propria fotocamera il tramonto può sembrare semplice e alla portata di tutti, ma per ottenere delle immagini interessanti e non banali di questo spettacolo della natura è necessario seguire alcuni accorgimenti per quanto riguarda il momento dello scatto, l'attrezzatura e l'impostazione a livello tecnico.
Con questo articolo vogliamo fornirti una guida completa su come fotografare il tramonto con consigli pratici e i passi da seguire: da quale luogo scegliere, all’attrezzatura da portarsi dietro fino a come impostare la reflex.

Avere cura del proprio (costoso) corredo fotografico è un aspetto fondamentale per non rovinarlo, averlo sempre funzionante al massimo e farlo durare nel tempo.
La pulizia di corpo macchina, obiettivi e accessori è un'operazione da fare periodicamente per evitare che polvere, grasso e sporcizia si accumuli e arrivi a danneggiare gravemente i componenti interni, soprattutto quelli elettronici.

L’obiettivo kit è spesso considerato quello più inutile nell’equipaggiamento di un fotografo, con delle lunghezze focali che non permettono né un ampio angolo di ripresa e nemmeno una riduzione significativa delle distanze che consente di ingrandire il soggetto che si vuole fotografare.
In questo articolo cercheremo di dare un senso a questo obiettivo fotografico, andando a scoprire in quali situazioni e luoghi può essere utile averlo nel proprio zaino e utilizzarlo per scattare.

Nell'articolo Lo scatto remoto: un accessorio indispensabile da avere nel proprio corredo fotografico abbiamo visto le caratteristiche più importanti di questo strumento e tutti i modelli disponibili sul mercato, in questo post scopriremo invece quando è indispensabile usarlo per ottenere delle foto senza l’effetto mosso o fuori fuoco.

La fotografia è una passione che al giorno d'oggi ha trovato molta popolarità sia come hobby che come professione. Anche se sono passati i tempi delle foto su rullino e ora la maggior parte dei contenuti fotografici sono pensati per una fruizione su schermi digitali, si continua a ricerca una qualità di scatto sempre più alta anche nelle situazioni più difficili.
A questo proposito è stato infatti progettato lo strumento di cui andremo a parlare oggi, ovvero lo scatto remoto.

La stazione ferroviaria è stato sempre un luogo in grado di suscitare incredibili emozioni. E' impossibile infatti non notare la presenza di numerose persone, tutte con differenti caratteristiche.
Le maggiori espressioni tra i tanti volti che si notano tendono ad evidenziare lo stato di curiosità altre invece un misto di paura nel sapore di dover affrontare un nuovo ed inatteso viaggio; di contro c'è chi stanco ma sereno rientra finalmente a casa abbracciando qualcuno che aspettava il suo ritorno da ore.
Per non parlare dei treni che partono e che arrivano, della loro particolari architettura e delle tantissime piccole stazioni in cui il tempo sembra si sia fermato.
Scattare una fotografia in questo contesto ti sembrerà così naturale e quasi scontato ma in realtà la legge pone un vero e proprio freno verso le immagini realizzate presso la stazione ferroviaria almeno che non si rispettino determinate regole.

Pagina 1 di 3