Bussola

Bussola

Immaginate la scena: avete messo tutto il vostro corredo fotografico nello zaino per fare un’uscita, partite da casa, vi fate un paio d’ore di viaggio per raggiungere il luogo scelto, quando arrivate tirate fuori la vostra reflex, provate a fare una foto e leggete sullo schermo quello non vorreste mai leggere: “Memory card assente”. Panico, cercate nella borsa una di riserva… ma niente!. In quei attimi siete impotenti, vi rendete conto che non vi resta che rimettere la macchina fotografica nello zaino e rassegnarvi a non portare indietro nemmeno uno scatto.

Per evitare queste piccole tragedie personali vediamo in questo articolo 4 “attività” assolutamente da fare prima di partire per un’uscita fotografica.

In un precedente articolo abbiamo parlato di come evitare i furti del proprio equipaggiamento fotografico durante le uscite, consigliando tra i possibili accorgimenti da mettere in pratica quello di dotarsi di uno zaino che protegga da possibili scippi con sistemi efficaci ma non troppo appariscenti (per intendersi, dotarsi di tanti lucchetti per ogni cerniera può essere un invito a nozze per malintenzionato oltre che molto scomodo!).
Tra i tanti prodotti presenti sul mercato la nostra scelta è caduta su uno zaino della Mantona che ora vi presenteremo in questa dettagliata recensione.

Dopo aver presentato in precedenti articoli i modelli della Testa a sfera e quella a Tre movimenti (o tre vie), in questo post vedremo la Testa a cremagliera, molto usata soprattutto per la fotografia statica.
Come già fatto per gli altri due tipi, anche qui vedremo le caratteristiche principali, gli aspetti positivi e negativi, i generi fotografici più indicato all’uso della Testa a cremagliera.

Quando decidiamo di fare un’uscita fotografica in un nuovo luogo può essere utile conoscere quali servizi sono disponibili nei dintorni del posto scelto per organizzare in modo ottimale anche i momenti “extra” dell’uscita e vivere al meglio l'esperienza sapendo le comodità che offre la zona che visiteremo.
Ecco perché, nella compilazione delle recensioni dei luoghi sul nostro portale, gli utenti possono indicare i servizi presenti nei dintorni.

Vediamo quali opzioni possono essere indicate come disponibili nelle vicinanze del luogo fotografico recensito.

Continuiamo con gli articoli dedicati alla fase di post produzione di un’immagine.
In questo tutorial vediamo come cambiare il colore di un oggetto in una foto grazie alle selezioni in Photoshop CC. 

La prudenza non è mai troppa, dice un vecchio detto popolare. E quando usciamo con la nostra costosa reflex e tutto l’equipaggiamento fotografico di alto valore economico (obiettivi, flash, memorie piene delle nostre foto) l’attenzione e la prudenza devono essere sempre massime, soprattutto quando siamo da soli.
In città, in luoghi affollati, sui mezzi pubblici, in zone isolate di notte sono tutte situazione in cui la possibilità di essere derubati aumenta.
Certo non possiamo pensare di riuscire ad annullare del tutto il rischio di essere rapinati, ma in questo articolo presenteremo 3 accorgimenti utili da seguire per ridurre il più possibile questo rischio ed evitare che la nostra attrezzatura cambi inaspettatamente proprietario.


Dopo aver visto tutte le caratteristiche della Testa a sfera, in questo articolo scopriremo un altro tipo di testa molto diffusa che si può montare su un treppiede fotografico: la Testa a tre movimenti (o a tre vie).
Anche per questo componente analizzeremo le peculiarità, gli aspetti positivi e negativi del suo uso, i generi fotografici più adatti.

Quando facciamo photo editing spesso abbiamo la necessità di annullare (nel gergo comune si dice “Tornare indietro”) le ultime modifiche fatte e ritornare ad uno stato precedente se il risultato della modifica non ci convince ed eventualmente ripristinarla.
Come in tutti i programmi, anche in Photoshop c’è la possibilità di fare Undo (Annulla) dal Menù Modifica o con una combinazione da tastiera (Ctrl+Z in Windows o Cmd+Z in Mac). Ma è possibile tornare indietro solo una volta, dopo di che facendo ancora “Annulla” il comando eliminato viene nuovamente ripristinato.

Il software di Adobe ha però una funzionalità che pone rimedio a questa limitazione dell’Undo: la Storia.

Vediamo cos’è, come attivarla e configurarla.

Molti appassionati di fotografia preferiscono uscire a fare qualche scatto in perfetta solitudine per avere piena libertà nel decidere come programmare tutti gli aspetti di un’uscita. Altri invece preferiscono organizzarle con altre persone, il loro motto è “Più si è meglio è...” per condividere questi momenti e per un continuo scambio di opinioni.

La domanda quindi sorge spontanea: Meglio fare un’uscita fotografica da soli o in compagnia?
Troviamo la risposta insieme!

Dopo aver visto in una precedente pillola cosa è necessario valutare per scegliere un treppiede da acquistare, con questo post inauguriamo una serie di articoli dedicati ad un componente del cavalletto molto importante per i fotografi: la testa.
Per ogni testa analizzeremo le caratteristiche principali, i pro e i contro del suo uso, a quali generi di fotografia è più adatta.
In questo primo articolo descriveremo il tipo più usato in assoluto e con più modelli sul mercato: la Teste a sfera.

Iscriviti alle Newsletter

NON PERDIAMOCI DI VISTA