Giro di teste del treppiede: Testa a bilanciere (o Gimbal)

  • Giovedì, 28 Dicembre 2017 13:51

La nostra serie di articoli dedicati alle teste fotografiche continua: dopo aver visto quella a sfera, a tre movimenti e quella a cremagliera in questo post tratteremo la Teste a bilanciere (detta anche Gimbal).
Anche per questo tipo di testa vedremo le sue principali caratteristiche, i suoi pregi e difetti e i generi fotografici più adatti per il suo utilizzo.




Caratteristiche

La teste a bilanciere (o Gimbal) è molto diversa dagli altri modelli, a cominciare dalla forma particolare di cui è dotata: è infatti composta da da un braccio a forma di mezzaluna, alle cui estremità ha da un lato l’aggancio per attaccarla al treppiede e dall’altro una barra orizzontale, da cui parte un braccio basculabile. Su quest’ultimo è montata la classica piastra che permette di agganciare l’obiettivo fotografico alla testa.

La sua posizione è regolabile facilmente e con precisione sui tre assi di movimento grazie a questa struttura formata da due bracci interconnessi che, una volta impostata l’orientazione desiderata, si possono bloccare con due manopole rotanti (a forma di ruota) poste sul braccio a mezzaluna. Allo stesso tempo i movimenti sono molto fluidi (almeno in quelle di medio/alta qualità).

Una versione alternativa di questo modello di testa fotografica è chiamata Sidemount che consiste di un unico braccio mantenendo tutta la stabilità e i movimenti della versione standard.

 

Pro

Le teste Gimbal sono fatte apposta per sostenere i grandi teleobiettivi che hanno un peso e una lunghezza non indifferente, quindi inadatti per per essere “appoggiate” sui modelli di teste standard (quelle che abbiamo recensito in articoli precedenti, per intenderci). Questa specifica destinazione d’uso per una famiglia di obiettivi fotografici è il principale aspetto positivo della teste a bilanciere che di conseguenza ha una portata molto elevata.

Altro punto a favore di questo modelli sono i materiali con cui, di solito, sono costruiti: dal carbonio fino alla lega di magnesio, questi materiali rendono le teste Gimbal molto stabili e resistenti, non rendendola eccessivamente pesante (di solito pesano non più di 1/1.5 KG, un peso accettabile in rapporto all’alta stabilità che fornisce).

 

Contro

Proprio i materiali con cui sono costruiti rendono le Teste a bilanciere molto costose a livello economico in confronto agli altri modelli, a parità di qualità.

Il punto di forza principale di queste teste (cioè essere progettati esclusivamente per teleobiettivi pesanti) le rende però poco versatili per altre situazioni fotografiche, aspetto negativo che dobbiamo tenere in considerazione se amiamo fare diverse tipologie di fotografia.

 

Generi di fotografia

Le Teste a bilanciere è adatta per tutti quei generi fotografici che necessitano di teleobiettivi grandi: dalla fotografia sportiva a quella naturalistica che ha come soggetti gli animali nel loro ambiente naturale (la cosiddetta Caccia fotografica).

OFFERTA
Mantona Gimbal treppiede TKII
 
Mantona Gimbal treppiede TKII

Prezzo: EUR 187,80


Il prezzo indicato è la quotazione del prodotto al momento della pubblicazione e può subire variazioni. Immagine da Amazon.it

Devi effettuare il login per inviare commenti

Login

Seguici sui principali Social