Le uscite fotografiche da fare con l’arrivo della Primavera

  • Domenica, 07 Aprile 2019 10:58

Dopo il lungo e freddo inverno in cui magari abbiamo mandato “in letargo” la nostra fotocamera uscendo poco o nulla a fotografare, arriva finalmente la primavera che porta un risveglio non solo della natura ma anche della nostra voglia di fare nuove uscite fotografiche.
Le temperature diventano più gradevoli, le giornate si allungano e le ore a disposizione con la luce naturale aumentano rispetto al periodo invernale: sono solo alcuni aspetti della stagione primaverile che la rendono ideale per organizzare di uscire con la propria reflex per fare nuovi scatti.
Oltretutto questo periodo dell’anno offre davvero molte opportunità di fotografare e nuovi spunti da catturare con l’esplodere dei colori che va perfettamente a nozze con chi gira il mondo con una fotocamera tra le mani.




Con questo articolo scopriremo le uscite fotografiche da organizzare in Primavera e alcuni consigli sull’attrezzatura da portarsi dietro per ottenere il massimo.

 

Il risveglio della natura: Paesaggi, parchi e giardini

Il primo consiglio è quasi scontato ma è d’obbligo in questo periodo fotografare la natura che rinasce e si presenta in una varietà di colori unici e introvabili in altri mesi dell’anno.

I fiori che sbocciano con i loro mille colori sono i soggetti più fotografati ma anche quelli che esprimono tutto il significato di questa stagione: si possono fotografare come macro o nell’insieme di un giardino fiorito che rappresentano ancora di più il senso della rinascita.
I giardini in fiore si possono trovare praticamente ovunque, anche nei parchi cittadini che sono spesso i luoghi più vicini e quindi più facilmente raggiungibili.

Anche i paesaggi di colline, boschi, montagne e laghi non sono da farsi mancare nei propri scatti primaverili: fotografa questi soggetti soprattutto nelle ore a ridosso del tramonto quando la luce naturale del sole è più radente.
Per la fotografia paesaggistica è di fondamentale importanza avere un obiettivo grandangolare per catturare una visuale più ampia possibile.

 

Insetti

Altro elemento che caratterizza la primavera è il ritorno in natura degli insetti che si trovano nei prati e si posano su fiori, piante e fili d’erba.
Se ami la fotografia macro (in particolare quella con soggetti gli animali) questo è il periodo ideale per fare questo genere fotografico: prepara il tuo zaino con l’attrezzatura necessaria con in primis un obiettivo macro o in alternativa un tubo prolunga, ma anche un treppiede con la colonna centrale girevole.


Se organizzi un uscita fotografica mirata a questo genere di foto è importante arrivare sul luogo e iniziare a scattare nelle prime ore del mattino poco dopo l’alba, quando gli insetti sono ancora fermi “a riposo” per via della rugiada che li copre e che rende difficile il loro volo.

 

Street Photography

Come abbiamo accennato nell’introduzione dell’articolo, questo periodo dell’anno è caratterizzato da giornate di sole e temperature gradevoli che invogliano a stare di più fuori casa e a passeggiare magari tra le strade delle nostre città che si ripopolano e vedono il loro paesaggio urbano trasformarsi.

Questo rende la primavera (insieme all’autunno) la stagione migliore per fare Street Photography: fotografa le persone mentre camminano nelle vie del centro, le attività commerciali di strada (bancarelle, negozietti, i camioncini del street food), i pochi scorci di natura che si possono trovare in un ambiente cittadino.

 

Albe e Tramonti

Le albe e i tramonti in primavera offrono colori unici e intensi che renderanno le immagini scattate molto particolari e di impatto: solo questo basta per prendere in considerazione l’idea di fare qualche scatto a questi due eventi.


Se hai intenzione di fotografare questi due momenti della giornata il consiglio è quello di arrivare sul luogo scelto un pò di tempo prima (ad esempio almeno mezz’ora al sorgere e al calare del sole) per trovare un punto che permetta di avere una veduta dell’orizzonte più larga possibile.
L’attrezzatura essenziale per questo tipo di fotografia è formata da un treppiede stabile, un grandangolare, un telecomando con la funzione di “Scatto remoto” e un filtro fotografico ND.

 

Il mare

Non sarà di certo il periodo ideale per farsi un bagno ma in primavera il mare può essere un’ottima meta per una nuova uscita fotografica: le spiagge rimangono ancora deserte prima dell’assalto dei bagnanti nei mesi estivi e già questo può essere un buon motivo per fotografare le bellezze dell’ambiente marino.

Leggi l’articolo Uscita fotografica al mare: i consigli utili da seguire

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Login

Seguici sui principali Social