[Lockdown Covid-19] E’ consentito fare uscite fotografiche? (Articolo in aggiornamento)

Il lockdown imposto per l’emergenze sanitaria dovuta al Covid-19 ci ha costretti a stare tutti a casa e a rinunciare alle nostre abitudini, ai nostri ritmi e alle nostre passioni.
I tanti decreti legge emanati dal governo in questo periodo però hanno creato spesso confusione su cosa è possibile fare e cosa invece è vietato, sui limiti dei spostamenti e sulle varie eccezioni.
Agli appassionati di fotografia il dubbio quindi sorge spontaneo: è possibile uscire con la propria fotocamera per fare qualche scatto?
In questo articolo cercheremo di rispondere a questo quesito, aggiornandolo di volta in volta in base ai decreti e alle ordinanze emesse.




Teniamo a sottolineare che le uscite a cui ci riferiamo sono solamente quelle fatte dai fotoamatori, in quanto per i professionisti il discorso è molto più complesso e non di facile interpretazione (ci sono regole troppo specifiche per chi lavora come fotografo/fotoreporter).

E’ consentito fare uscite fotografiche? (Aggiornamento al 3 Giugno 2020)

In base il DPCM in vigore dal 18 Maggio 2020, è consentito fare uscite fotografiche all’esterno liberamente e, dal 3 Giugno 2020, anche al di fuori della propria regione, senza alcun limite sugli spostamenti e senza l’obbligo di avere il modulo di autocertificazione (salvo specifiche disposizioni regionali, verificate quindi se nella vostra zona ci sono limitazioni particolari).

Resta in vigore in ogni caso il divieto di assembramento.
E’ vietato quindi fare uscite di gruppo (al massimo con una sola persona); evitate pure di sostare in un punto per troppo tempo.
Se fotografi in un ambiente chiuso, è ancora obbligatorio usare le mascherina per coprire naso e bocca.

Ultimo aggiornamento dell'articolo: 03/06/2020 - 11:00
Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Iscriviti alle Newsletter

NON PERDIAMOCI DI VISTA