Una delle operazioni più frequenti eseguite nella fase di post produzione è quella di modificare la tinta di un’area circoscritta di un immagine per ottenere effetti diversi rispetto all’originale.
Tra le varie metodologie che si possono usare in Photoshop CC per effettuare questa modifica c’è il Metodo Tinta che permette di virare i colori originali verso quelli desiderati. Vediamo in questo articolo i passaggi da seguire.

Dopo una profittevole uscita fotografica e una lunga sessione di post produzione, le nostre foto sono pronte a essere condivise online sui vari siti social Instagram, Facebook, Flickr o anche su un nostro sito personale che funge da portfolio fotografico.
Ma la pubblicazione in rete delle nostre fotografie ci espone al rischio di essere “derubati” della nostra opera: le immagini pubblicate su un qualunque sito o app possono essere facilmente salvate da chiunque e riutilizzate (illegalmente) anche se sono protette da copyright.

Per evitare questo inconveniente, molti fotografi utilizzano la tecnica di aggiungere sopra le proprie immagini una filigrana digitale (o watermark), una scritta (ad esempio il proprio nome e cognome) o un logo che indichi chiaramente il proprietario della foto e che difficilmente può essere eliminata da terzi.

Può capitare a volte che la messa a fuoco di un nostro scatto non sia perfetta per vari motivi e, se non possiamo rifare la fotografia, ci rassegniamo a considerla come una foto da “buttare”. Ma si può provare a recuperare in fase di post produzione con metodi e procedimenti più o meno complessi.
In questo tutorial tratteremo uno degli strumenti che Photoshop CC mette a disposizione per migliorare il più possibile la messa a fuoco di un’immagine: il filtro Accentua passaggio.

Continuiamo con gli articoli dedicati alla fase di post produzione di un’immagine.
In questo tutorial vediamo come cambiare il colore di un oggetto in una foto grazie alle selezioni in Photoshop CC. 

Quando facciamo photo editing spesso abbiamo la necessità di annullare (nel gergo comune si dice “Tornare indietro”) le ultime modifiche fatte e ritornare ad uno stato precedente se il risultato della modifica non ci convince ed eventualmente ripristinarla.
Come in tutti i programmi, anche in Photoshop c’è la possibilità di fare Undo (Annulla) dal Menù Modifica o con una combinazione da tastiera (Ctrl+Z in Windows o Cmd+Z in Mac). Ma è possibile tornare indietro solo una volta, dopo di che facendo ancora “Annulla” il comando eliminato viene nuovamente ripristinato.

Il software di Adobe ha però una funzionalità che pone rimedio a questa limitazione dell’Undo: la Storia.

Vediamo cos’è, come attivarla e configurarla.

In questa guida spiegheremo la procedura per raddrizzare un’immagine con Photoshop CC usando lo strumento Taglierina che permette anche di tagliare la foto mantenendo la sua dimensione e risoluzione originale.
Il procedimento è molto semplice, vediamola di seguito.

In questo tutorial vedremo come ottenere con Photoshop CC un effetto sfocato in una foto simile a quello che si ottiene fotografando con il diaframma dell’obiettivo il più aperto possibile (cioè con valori degli Stop bassi) per aumentare così la profondità di campo.
Per creare questo effetto utilizzeremo il filtro Sfocatura con lente.

Con questo tutorial inaguriamo la sezione Post Produzione del blog di Bussola Del Fotografo: piccole guide, scritte in maniera semplice e schematica, rivolte soprattutto a chi è meno esperto di programmi di editing (in particolare Photoshop) per migliorare, correggere difetti e aggiungere effetti alle foto che abbiamo scattato.

In questo primo tutorial vedremo un metodo molto semplice e rapido per trasformare una fotografia in bianco e nero lasciando colorata una parte (un oggetto, una zona, un dettaglio) dell’immagine con Photoshop CC.

Iscriviti alle Newsletter

NON PERDIAMOCI DI VISTA