fbpx

Ogni fotografo, che si tratti di un esperto professionista o che abbia appena approcciato a questo mondo, possiede solitamente un suo genere preferito. Se anche tu sei un appassionato di scatti e tra i vari stili prediligi quello paesaggistico, in questa guida vedremo insieme l'attrezzatura fotografica di cui hai bisogno, le impostazioni da favorire, i trucchetti per valorizzare le foto, nonché i luoghi più indicati affinché i tuoi scatti siano degne di nota.

Estate: tempo di sole, mare, spiagge e vacanze… ma spesso non di fotografia. Molti appassionati infatti sono molto restii a portare la propria reflex con sé in spiaggia, per i comprensibili timori che possa danneggiarsi per via dei molti rischi che può correre una fotocamera al mare: dai granelli di sabbia cha possono infilarsi nel sensore (cosa molto rischiosa) e al rischio di graffiare le ottiche, alla salsedine che è molto corrosiva fino agli schizzi dell’acqua che possono arrivare sulla digitale. Per non parlare dell’alto pericolo di furto che è sempre presente, soprattutto quando le spiagge sono molto affollate (ad esempio in periodi di alta stagione).
Ma il mare, le scogliere e le spiagge al tramonto offrono così tanti spunti fotografici per tutti i generi (non solo paesaggistica, ma anche macro, ritratti, etc.) che è un vero peccato rinunciare a fotografare in questi luoghi solo per paura di rovinare la proprio attrezzatura.

Uno degli accessori che la maggior parte degli appassionati di fotografia sottovaluta l’importanza del loro uso sono i Filtri Fotografici.
Se è pur vero che molti degli effetti che i filtri producono su un’immagine si possono ottenere con un programma di Photo Editing di medio/alto livello, è anche vero che molti altri effetti non sono facilmente riproducibili in fase di Post Produzione. Senza contare il risparmio di tempo e fatica...
Ecco perché è sempre consigliato avere almeno i filtri più importanti se aspiriamo a migliorare sempre di più il livello del nostro modo di fotografare.